anestesia-dentale

Anestesia dentale: ci sono effetti collaterali?

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

 

L’anestesia dentale è prevalentemente di tipo locale: a differenza di quella totale, infatti, il paziente rimane cosciente perché viene addormentata soltanto la parte da trattare. L’effetto scompare solitamente nel giro di un’ora, ma può prolungarsi in relazione alla dose e al tipo di anestetico utilizzato. La scelta quest’ultimo dipende dalla durata e dalla procedura chirurgica, dalla necessità di prolungarne l’effetto anche nel post-intervento o di favorire l’emostasi e dall’eventuale presenza di allergie ai medicinali. Non sempre l’anestesia è necessaria, soprattutto in caso di trattamenti poco invasivi, ma si rivela fondamentale per arginare il dolore e permettere al paziente di affrontare l’intervento (carie, estrazione, impianto) con maggiore tranquillità.

 

 

 

In cosa consiste l’anestesia dentale?

Nei trattamenti di lieve entità l’anestesia è superficiale: il farmaco viene iniettato direttamente nei tessuti relativi al dente da trattare, bloccando in tal modo i tronchi nervosi e impedendo la trasmissione dello stimolo dolorifico al cervello. Nei casi particolari in cui è necessario addormentare porzioni più estese del cavo orale, l’anestetico viene iniettato in zone specifiche quali il legamento parodontale (anestesia legamentosa), la polpa dentale (anestesia intrapulpare), il tronco nervoso della mandibola (anestesia tronculare o loco-regionale) e l’osso che circonda il dente (anestesia intraossea). Il farmaco inizia a fare effetto entro pochi minuti e l’assenza di dolore è assicurata durante tutto l’intervento. L’effetto tende a svanire nel giro di due ore.

 

 

 

Effetti collaterali?

Gli anestetici sono farmaci e come tutti i farmaci possono avere effetti collaterali di entità variabile. Gli anestetici dentali utilizzati nella pratica odontoiatrica sono considerati molto sicuri, tant’è che la loro somministrazione, diversamente da quanto accade in anestesia generale, non richiede la presenza di personale specializzato. L’iniezione è indolore, ma si può avvertire un leggero fastidio nel momento in cui l’ago penetra nei tessuti.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi